Mallory cambia casa - Laurie Friedman



Trama: Mallory cambia casa (Titolo originale: Mallory on the move) è il primo libro della serie che vede come protagonista una bambina di otto anni e mezzo costretta a cambiare città all’improvviso. Quando i genitori le comunicano la decisione del trasferimento, Mallory è disperata. Come farà senza Mary Ann, la sua migliore amica e dirimpettaia? Dopo un’emozionante festa d’addio, la bambina si rassegnerà a fare i bagagli e a mettersi in viaggio con la famiglia in compagnia del gatto Cheeseburger. Cosa troverà una volta arrivata a destinazione? Ci sarà una nuova vicina di casa con cui fare amicizia?
 
Titolo: Mallory cambia casa
Autore: Lauri Friedman
Casa editrice: Leima
Anno edizione: 2017
Pagine: 160
 
 
 
Oggi sarà un lunedì molto impegnativo sul fronte lavorativo e proprio per questo, per ridimensionarne i contorni, trovo interessante parlarvi di questo libro per bambini che ho trovato molto gradevole e che mi ha fatta riflettere. Molto spesso mi capita di invidiare i miei figli, ricordando quel periodo della mia vita in cui ogni cosa veniva decisa ed organizzata dai miei genitori. Quel senso di sicurezza che mi derivava dal pensare che io dovevo fare la mia (piccola) parte, ma che le questioni fondamentali erano di competenza altrui, ossia di quel duo mamma-papà che ai miei occhi era infallibile e rappresentava l'autorità assoluta. Gli anni sono passati, come la certezza dell'infallibilità del duo e mi torna alla memoria che forse non sempre le sensazioni dell'infanzia erano tutte positive. Mi sono ricordata anche il senso di impotenza e l'impossibilità di prendere decisioni. Ad esempio Mallory, la protagonista di questo libro, all'inizio della storia si trova in una situazione non molto facile per un bimbo: deve traslocare, allontanandosi da tutti i suoi amici, lasciando la sua casa e tutti i suoi punti di riferimento. E la cosa non le va per niente! Solo che avendo 8 anni si deve rassegnare, deve salutare la sua migliore amica Mary Ann giurandole fedeltà e deve partire. Troverà Winnie una nuova vicina di casa molto antipatica, ma che piace al suo pestifero fratello Max. Poi farà amicizia con Joey, ragazzino della sua età e a sua volta fratello dell'antipatica Winnie e insomma...la vita continua, come è giusto che sia.
Pur essendo un libro adatto ai bimbi della scuola primaria ho trovato interessante la leggerezza con la quale riesce a parlare di amicizia. Restare fedeli ad una promessa o accogliere nella propria vita delle persone nuove? Ed una volta accolte come riuscire ad amalgamarle a quelle che già ci sono senza problemi di gelosie?
Io su questo punto devo ancora trovare la quadratura del cerchio e certe volte, semplicemente, me ne starei nascosta dietro ad una tenda come Mallory, ad aspettare che la questione si risolva da sola.
Invece per crescere bisogna sempre fare delle scelte e principalmente imparare a conoscere noi stessi e poi agire di conseguenza, comportandoci nel modo che riesce a farci sentire sereni ed in pace.
Ringrazio le Edizioni Leima per la copia omaggio; questa è la prima vicenda con Mallory protagonista, vedremo in seguito come si evolverà la storia.
Ah, non sbuffate se ogni volta dico che il libro in questione mi ha fatta riflettere. Altrimenti cosa leggo a fare??? (Anche se sarebbe interessante poter dire "questo libro mi ha fatta dimagrire").
Buon lunedì!
 
 
 
 

 
 

CONVERSATION

6 commenti:

  1. Beh ogni tanto bisogna ritornare bambini leggendo un libro così ^_^

    RispondiElimina
  2. Quanto è vero...era rincuorante vedere il duo mamma e papà come un'associazione infallibile e onnipotente, e allo stesso tempo era duro dover sottostare a qualsiasi loro decisione (quanta voglia di crescere e di essere indipendenti!). Poi... ci pensa la vita a sovvertire le cose. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci pensa la vita ed è il ciclo naturale delle cose.

      Elimina
  3. Lea sei fortissima! A me la tua recensione ha fatto sorridere tanto, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Nadia! Anche tu vorresti dimagrire leggendo? Magari eh? Sai in quanti lo farebbero?
      ;-)

      Elimina

Back
to top