La via del male - Robert Galbraith

TRAMA
Quando un misterioso pacco viene consegnato a Robin Ellacott, la ragazza rimane inorridita nello scoprire che contiene la gamba amputata di una donna. L'investigatore privato Cormoran Strike, il suo capo, è meno sorpreso, ma non per questo meno preoccupato. Solo quattro persone che fanno parte del suo passato potrebbero esserne responsabili - e Strike sa che ciascuno di loro sarebbe capace di questa e altre indicibili brutalità. La polizia concentra le indagini su un sospettato, ma Strike è sempre più convinto che lui sia innocente: non rimane che prendere in mano il caso insieme a Robin e immergersi nei mondi oscuri e contorti degli altri tre indiziati. Ma nuovi, disumani delitti stanno per essere compiuti, e non rimane molto tempo...

Titolo: La via del male • Autore: Robert Galbraith • Editore: Salani • N.pagine: 603 • Anno di pubblicazione: 2017 • Copertina rigida € 18,60 • Ebook € 9,99


Finalmente, dopo più un anno di distanza dalla sua pubblicazione, sono riuscita a leggere l'ultimo romanzo di Robert Galbraith, pseudonimo di J.K.Rowling. La curiosità era tanta, soprattutto in merito alla piega che avrebbe potuto prendere la relazione tra Cormoran e la sua segretaria Robin (che noi lettori vorremmo tanto vedere "promossa" ad un ruolo molto meno professionale). 
E proprio qui sta il punto di forza della scrittura della Rowling: il riuscire a costruire dei romanzi nei quali c'è un perfetto equilibrio tra gli avvenimenti che si susseguono e le storie personali dei protagonisti; esattamente come succedeva nella saga di Harry Potter dove, romanzo dopo romanzo, si intrecciavano la lotta tra bene e male e le vite dei personaggi.
Anche questa serie di romanzi vede protagonista la lotta tra il bene e il male, ma trattandosi di vicende che nulla hanno di magico, anzi fortemente radicate nella realtà, il confine tra bene e male è molto meno marcato e l'interpretazione di alcuni accadimenti può risultare totalmente fuorviante.
In questo terzo capitolo troviamo Cormoran alle prese con gli spettri del suo passato, alcune figure che hanno incrociato la sua strada in momenti diversi e che sono accomunate dal risentimento verso il nostro detective. 
Tutto prende il via nel momento in cui Robin riceve un pacco contenente una gamba mozzata, esattamente la stessa gamba che manca a Strike, per di più tagliata nello stesso punto. Inevitabilmente detective e polizia pensano ad un messaggio alquanto chiaro e diretto. Inizia così un viaggio nel passato di Cormoran alla ricerca del sadico assassino, durante il quale verrà svelata parete della sua storia familiare che permetterà di comprendere da dove hanno avuto origine determinati suoi pensieri e comportamenti.
Veniamo a Robin, che ritroviamo sempre con l'anello infilatole al dito dall'odioso Matthew e in procinto di sposarlo. Sono certa di non essere l'unica lettrice ad essersi chiesta cosa ci trovi Robin in quell'antipatico damerino e in questo romanzo, più che nei precedenti, a desiderare che lo psicopatico di turno decida di colpire Cormoran ammazzando Matthew, anche se, ragionando razionalmente, perfino uno psicopatico riesce a comprendere che la tortura sarà maggiore lasciandolo in vita...
Questo capitolo è il più cruento dei tre, il più vicino al genere thriller che al giallo, quello che più di tutti mi ha tratta in inganno, portandomi a fare mille congetture, mille ipotesi e ad essere certa di aver capito tutto, salvo poi darmi dell'imbecille per non aver visto l'ovvio sotto il mio naso.
Il ritmo dei tre romanzi è in costante crescita e ora vorrei avere subito tra le mani il prossimo libro...e qui veniamo al finale. Ma io dico, può un autore lasciare migliaia di lettori appesi in questo modo? Non si fa! Non si sventola davanti al naso di un banco di orate (le orate hanno il naso? Mah...) un bel vermone grassoccio e poi non dar loro la possibilità di agguantarlo!!!
Furba la signora Rowling! Io (come penso molti altri) appena verrà svelata la data di uscita del quarto libro (del quale si sa per ora solo il titolo, "Lethal White") subisserò di telefonate la mia povera libraia per sapere se le è arrivato.



CONVERSATION

9 commenti:

  1. Speravo di consolarmi con il telefilm, ma l'ho mollato dopo il primo episodio. Non brutto, ma privo di stile. Insomma, quando ritorna Cormoran??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi associo a quello che scrive Michele: mi manca Cormoran! E la serie tv proprio non mi ha garbato (mollata dopo due puntate).

      Elimina
    2. Ecco, io la serie la tenevo per consolarmi, e invece... ho sentito parecchi pareri negativi, purtroppo. Che dite, facciamo mailbombing alla signora Rowling?

      Elimina
  2. Voglio leggerli questi libri ma non so perchè li scarto sempre. Vorrei leggere prima anche Coraline di Geiman e poi inizierò dal primo della serie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piacciono il giallo e la tensione, non attendere: leggili!
      A me è piaciuto molto anche Coraline ;)
      Ciao Patrizia e grazie della tua costante presenza

      Elimina
  3. IMBECILLE!!!!!! Metti mai che non ti fosse bastato dirtelo da sola!

    RispondiElimina
  4. Ciao Stefy,
    ho letto la tua recensione ma, devo confesarlo, un rigo sì e due no ;-) perché devo ancora cominciare la serie e volevo evitare anche il più piccolo involontario spoiler... ho acquistato i tre libri l'estate scorsa, approfittando di un'offerta quasi scandalosa (tipo 1.99 Euro l'uno... un'offerta flash che ho colto al volo), ma da allora li ho sul lettore e non c'è stata ancora occasione di dedicarmici, distratta da altre letture. Certo, ci fosse tempo infinito per leggere, non ci sarebbero di questi "problemi"...
    Una buona giornata da Eva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva,
      quanto vorrei anch'io la possibilità di fermare il tempo quando leggo...purtroppo dobbiamo fare i conti con tutte le incombenze quotidiane. Vedrai che quando sarà il suo momento, diventerai anche tu una Cormoran-dipendente!

      Elimina

Back
to top