giovedì 27 febbraio 2020

E se...? Anthony Browne

Trama: Joe sta per andare alla sua prima festa di compleanno ed è molto preoccupato. Ha perso l’invito con l’indirizzo del suo amico e l’unica cosa che può fare è percorrere la via e spiare dentro le finestre, per cercare la casa giusta. Intanto pone alla mamma mille domande: e se ci saranno tante persone? E se non gli piacerà il cibo? E se si faranno giochi spaventosi? La fantasia di Joe galoppa, mentre al di là delle finestre appaiono scene via via più folli e inaspettate…
Titolo: E se...?
Autore: Anthony Browne
Casa editrice: Camelozampa
Anno pubblicazione: 2020

E se...il mondo fosse completamente diverso da come lo vediamo e lo percepiano? E se solo attraverso  gli occhi di un bambino riuscissimo a vederne la meraviglia e la complessità? E e ci fosse un altrove che oramai non poveri adulti non riusciamo più a penetrare, una porta nasconta dentro un armadio che ci può far precipitare in un universo fantastico e parallelo? Tutto è possibile nel mondo di Anthony Browne  che ritorna con uno dei suoi albi unici e complessi, stratificati a più livelli per molteplici accessi interpretativi. Meraviglia pura unita a sottile inquietudine.
Joe accompagnato dalla mamma si sta recando, per la prima volta in vita sua, al compleanno organizzato da un amico. Putroppo hanno perso l' invito e dovranno osservare tutte le case della via, sbirciando dalla finestra, per capire dove sia la festa. Mentre camminano Joe incalza la madre con i suoi dubbi di bambino,  domande che ognuno di noi se ha dei figli o nipoti si è sentito rivolgere in tali occasioni. E se non conosco nessuno? E se non mi piace quello che c'è da mangiare o se faranno giochi spaventosi? E se la festa sarà brutta? Mentre la mamma cerca di rassicuralo sbirciano all'interno di diverse case e trovano....la meraviglia di cui parlavo prima!
Due normali anziani che leggono, solo che a guardar bene lui ha delle strane antennine che sbucano dalla testa e il cane ai piedi della poltrona ha un testone sproporzionato. Poi la casa successiva ricorda un quadro di Magritte, con un palloncino che sbuca dietro il tetto e un filo invisibile che appare e scompare e un elefante al buio nella stanza, con una lampada da tavolo accesa. Un'altra casa ha uno stregatto nascosto all'esterno che annuncia, all'interno, una scena che  richiama Alice nel Paese delle meraviglie. Infine nell'ultima casa, alla finestra, vediamo una scena che ci trasporta in un quadro di Bruegel. Di questi stranissimi particolari mamma e figlio non si curano. La loro preoccupazione è tutta riguardante la festa, la situazione imminente. Quando tutto è nuovo e mai sperimentato una festa di compleanno è un'incognita misteriosa, al pari di elefante che se ne sta solo soletto in un salotto.
Finalmente raggiungono il luogo dell'appuntamento e le ansie sembrano passare dal figlio alla madre. Si divertirà? Si sentirà a proprio agio? L'epilogo è rassicurante. Un'esperienza, quando è vissuta, non ci spaventa più.
Al lettore adulto resta una sensazione impecettibile attaccata alla dita che hanno girato le pagine, quella di essere stato condotto a spasso, non lungo la via con Joe e sua mamma, ma attraverso il tempo, indietro, nel suo io bambino in un regno oramai remoto e lontano del quale raramente trova coordinate.
Browne si conferma uno dei più grandi nomi della letteratura per l'infanzia. Ringrazio la casa editrice Camelozampa il suo ufficio stampa per avermi fornito la copia cartacea del libro.



2 commenti:

  1. Me lo consigli da leggere a nipote? Adesso che ha le "zampe" rotte, sono in cerca di letture!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consigliatissimo! Povero piccino...ma vedrai che si riprende in fretta. Bacio

      Elimina