The best of...2017

Eccoci giunti alla fine anche di questo 2017, un anno che per noi, in quanto blogger e soprattutto lettrici, è stato veramente strepitoso. È stato l'anno del nostro coinvolgimento nel progetto Bancarella Blogger, durante il quale abbiamo amabilmente conversato perfino con Dario Vergassola senza farci dare delle cretine in faccia (vero è che trattasi di uomo dall'animo nobile), l'anno della partecipazione a numerose presentazioni (Manzo! Io, la Bacci, ho potuto respirare la sua stessa aria in ben due occasioni!!!), l'anno che ci ha viste anche protagoniste in coppia durante una di queste, l'anno dei blogtour e dei giveaway fatti con gli autori del cuore e l'anno che ci ha viste diventare anche giurate per l'assegnazione di un'iscrizione ad un laboratorio di scrittura creativa. (Santa Barbara Fiorio che non se ne è ancora pentita). Ma è stato soprattutto l'anno delle belle letture! Ci siamo trovate raramente di fronte ad un brutto libro e questa è una vera conquista. Siamo diventate più brave a scegliere, o siamo solo state molto fortunate? Mah, questo rimarrà un mistero insoluto (come quello dei cerchi nel grano)!
Con questo post vorremmo tirare un po' le somme e dirvi quali sono stati i cinque libri che abbiamo più amato in questo anno che si sta concludendo, e l'impresa si sta rivelando ardua, perché cinque sono troppo pochi! Ma mica potremmo farvi stare qui fino al sei gennaio a leggere! Quindi abbiamo scritto, cancellato, riesumato, ricancellato, sudato e imprecato, fino a giungere ad una lista definitiva.

Per quanto riguarda me, Stefi, questi sono stati i miei best of 2017 (non si tratta di una classifica, ma dei cinque titoli che mi hanno emozionata in modi diversi)


 "Eppure cadiamo felici" 
 di Enrico Galiano
Una storia che mi ha emozionata e commossa, che mi ha riportata indietro nel tempo. 
Una protagonista che ho amato, un'ambientazione nella quale ritrovarmi e la tenerezza del rapporto nonna-nipote.
E la meraviglia di scoprire il mondo delle parole intraducibili.




"Pulvis et umbra" 
di Antonio Manzini
Il ritorno del vicequestore Rocco Schiavone in una veste insolita, sopraffatto dagli eventi e solo più che mai. 
Una serie giunta al suo sesto romanzo mantenendo intatta la sua godibilità e l'interesse dei suoi lettori. 
Io sto sul muretto da settembre, tra acqua e gelo, in attesa del prossimo...





"Le coincidenze dell'estate" 
di Massimo Canuti

Una rivelazione, una piacevole sorpresa, questo romanzo, che mi ha conquistata con una storia tenera e dolce, con il calore dei gesti semplici, degli affetti veri, delle amicizie che salvano e delle storie belle che nascono ogni giorno intorno a noi.









"Dodici ricordi e un segreto"
di Enrica Tesio

Un'autrice che ho apprezzato nel suo romanzo precedente e che mi ha piacevolmente spiazzata con una storia intensa e tenera, l'amore tra una nipote e un nonno che la malattia sta portando via. Una storia di famiglia e di grande sentimento. 





"L'uomo del labirinto"
di Donato Carrisi
Ho appena concluso la lettura di questo libro, ne troverete la recensione a brevissimo ed è entrato di diritto tra i best!
Un thriller con la T maiuscola, di quelli che ti prendono, ti imbrigliano e ti trascinano dentro alle loro pagine senza possibilità di uscirne se non alla fine. E (mannaggia a Carrisi) di quelli che quando hai girato l'ultima pagina dici "Eh no, aspetta un attimo, ma che davvero mi hai pigliata per il derriére dall'inizio?" 
Io continuo a cercare la mascella per casa, da qualche parte mi è caduta di certo.






Brava Bacci, concordo con tutto quello che hai scritto e i primi tre libri della tua top 5 li ho amati molto anch'io, mentre gli altri devo ancora leggerli quindi....
Comunque se devo fare una scelta, ecco qui i miei libri del cuore del 2017:

"Cuori in Atlantide" di Stephen King

 Nel 2017 ho scoperto la grandezza King: con questi racconti (dopo la bellissima sorpresa di Mr. Mercedes) ho capito che io e lui trascorreremo ancora molti anni (felici) insieme. E' un narratore nato che riesce ad emozionarmi come pochi. Un talento naturale in grado di attirarti dentro le storie, come se fossi caduto nella tana del Bianconiglio. Lunghissima vita al Re!









"Il mare dove non si tocca" di Fabio Genovesi
Potevo non citare questo libro meraviglioso? Assolutamente no!
La miglior prova del mio scrittore preferito che in questo romanzo ha saputo trovare un equilibrio perfetto tra umorismo, sarcasmo, dramma, grottesco, simpatia, lirismo e profondità....insomma un concentrato del meglio del meglio. Una grande voce delle nostra letteratura italiana contemporanea.
"Il buio oltre la siepe" di Harper Lee
E' stata un rilettura che ho alternato all'ascolto dell'audiolibro. Im modo chiaro e definitivo ho compreso di amare Atticus Finch e di voler fare miei i suoi valori, di voler sposare i suoi ideali.
Ho riguardato il vecchio film in bianco e nero e ho fatto una testa tanta ai miei figli, al punto che immagino siano i soli decenni ad intonare come un canto d'amore ed un mantra le due parole "Atticus Finch, Atticus Finch!" gettando le braccia al cielo.
Voci attendibili mi hanno anticipato che il libro "Va', metti una sentinella" getta una luce diversa sul mio eroe. Non lo leggerò.



"L'Arminuta" di Donatella Di Pietrantonio
Questo libro si è imposto alla mia attenzione con la forza di un classico senza tempo. Una prosa essenziale, una storia per nulla addomesticata, due personaggi indimenticabili. I grandi libri si possono scrivere anche rimanendo tra le pieghe della storia, nella vita di personaggi piccoli, ma che con le loro vicende gettano una luce che investe la vita di ognuno di noi.
La cosa che mi renderebbe veramente felice è che lo leggesse anche la Bacci, ma a breve...perché più di tutto vorrei parlarne con lei.


"Dente per dente" di Francesco Muzzopappa
Con questo credo di avervi stupito. Avevo tanti altri titoli da citare, ma accidenti mettiamo in lista anche un pochino di arguta leggerezza, di allegria, di umorismo! Dente per dente mi ha divertita moltissimo, mi ha fatta ridere come solo Genovesi è riuscito a fare. Voglio leggere tutti gli altri libri di questo scrittore, li voglio utilizzare come una cura per i momenti in cui mi prendo troppo sul serio, come un rimedio contro la malinconia.
Più Muzzopappa per tutti in questa vita così greve.





Bene, la top 5 è finita e non ho potuto citare libri bellissimi (altrimenti il post sarebbe diventato una top 15 moltiplicata per due), quindi forse io e la Stefi potremmo invece salutarvi con il libro più brutto, tanto per non essere politicamente corrette.
Non ho dubbi, la mia scelta ricade su "Aspettami fino all'ultima pagina" di Sofia Rhei. Non potrò più guardare un carro funebre senza pensare ai due protagonisti che copulano romanticamente al suo interno. Mah.

Io, Bacci, devo dire che fortunatamente libri brutti brutti quest'anno non ne ho letti, solo alcuni che mi hanno lasciato un po' perplessa, ma che non posso definire proprio brutti. Posso citare, per esempio, "Consigli pratici per uccidere mia suocera" di Giulio Perrone per l'irritazione che mi hanno suscitato i protagonisti, e "Anna sta mentendo" di Federico Baccomo  per il senso di incompiuto che mi ha lasciato il finale. Ma non posso dire che siano state brutte letture.

E con i nostri auguri per un 2018 strepitosamente pieno di belle letture, vi salutiamo e vi diamo appuntamento al prossimo anno ;)

"That's all folks!"
















CONVERSATION

12 commenti:

  1. Che belle queste classifiche, mi lasciano sempre ottimi spunti di lettura! In realtà i romanzi citati da Lea li ho letti (e amati) tutti, mentre nella lista della Bacci ci sono alcuni libri che desidero leggere (Tesio e Canuti in testa!).
    Vi auguro un anno di letture ed emozioni, bacio a entrambe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stesso augurio lo facciamo noi a te, Robi!
      Per quanto riguarda le letture, Canuti e la Tesio te li consiglio vivamente - Bacci -.
      Un bacione da entrambe!

      Elimina
  2. Mi riprometto ogni anno di leggere Il buio oltre la siepe, spero di riuscirci prima o poi!

    RispondiElimina
  3. Verrà anche per me il turno di leggere Il buio oltre la siepe - che però ho in inglese e che avevo abbandonato a pagina 60 nel 2013 perché all'epoca non ero ancora così brava per affrontare la lettura.
    Tanti auguri di buon anno a tutte e due! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai dato l'idea di comprarlo anche in inglese! La mia conoscenza della lingua è pessima, ma avendolo appena letto potrei anche farcela.
      Buon fine anno! Lea

      Elimina
  4. Alcuni titoli proposti devo recuperarli :)
    Buon anno a voi!

    RispondiElimina
  5. bellissime scelte davvero, buon anno pieno di letture altrettanto belle

    RispondiElimina
  6. Non seguo più le iniziative ma sono certa che abbiate lasciato il segno dovunque al vostro passaggio. Ricordo con gioia i vostri sguardi sinceri.
    Il mare dove non si tocca, Il buio....Lea <3 Eppure cadiamo felici... Stè <3
    Buon nuovo anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon anno anche a te Cuore! Parlando di letture: cosa ci porterà questo 2018? Speriamo solo il meglio. :-)
      Un abbraccio da Lea e Stefi

      Elimina

Back
to top